L'Assemblea CBMV al completo

A lui si affiancano il Vicepresidente uscente e riconfermato, Adriano Borgioli e il Comune di Prato, che prende il posto di Firenze quale terzo membro dell’Ufficio di Presidenza

Si è riunita per la prima volta l’Assemblea del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno con all’ordine del giorno la convalida dei risultati delle ultime elezioni e delle nomine del CAL (Consiglio delle Autonomie Locali) dei rappresentanti dei Comuni del Medio Valdarno, l’elezione del Presidente, del Vicepresidente e del terzo membro dell’Ufficio di Presidenza e la presa d’atto della nomina da parte del Consiglio Regionale del Revisore dei Conti.

Dalle votazioni dei presenti, tutte all’unanimità, sono emerse la riconferma del Presidente uscente Marco Bottino e del Vicepresidente Adriano Borgioli, nel segno della continuità mentre come terzo componente dell’Ufficio di Presidenza è stato scelto il Comune di Prato che succede così al Comune di Firenze che nei passati cinque ha svolto il ruolo di massimo rappresentante della componente pubblica all’interno dell’organo di indirizzo del Consorzio.

Queste le parole del Presidente Bottino al termine dell’assemblea: “Sono particolarmente grato per la mia riconferma personale e soddisfatto per quella di Adriano Borgioli alla vicepresidenza e per l’avvicendamento tra i Comuni di Firenze e Prato nell’Ufficio di Presidenza: i primi cinque anni del Consorzio sono serviti a riorganizzare l’ente e attuare le disposizioni della riforma regionale con il nuovo Piano di Classifica, un contributo più equo e proporzionale su tutto il comprensorio e importanti lavori di manutenzione e di realizzazione di nuove opere strategiche che hanno riguardato tutti i territori. Ora che la macchina è solidamente costruita e ben avviata ci attende la sfida più grande, renderla sempre più efficace ed efficiente e farla funzionare sempre meglio perché possa essere lo strumento giusto per affrontare i grandi temi ambientali ed agricoli di questo tempo dalla siccità ai cambiamenti climatici con attenzione alla natura, al paesaggio, alla fruizione e alla cultura dei corsi d’acqua”.

Organo del Consorzio è anche il Revisore dei Conti, selezionato dal Consiglio Regionale nella persona del Dott. Francesco Coppari.