Si tratta di un intervento eseguito dal Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno in accordo con Genio Civile Valdarno Centrale, Comune e FIPSAS/Arcipesca e con la collaborazione di Alia Spa, nell’ambito delle manutenzioni stagionali del Bisenzio da quest’anno tornate di competenza del Consorzio.

A Prato sul Bisenzio lungo Via Firenze proprio dietro lo stadio l’intervento del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno è occasione per la riqualificazione dell’area e la creazione di un nuovo campo di gara che sarà gestito e curato dalla Federazione Italiana Pesca Sportiva e Arcipesca ma di libero accesso a tutti i pescatori ed appassionati di fiume.

In questo tratto, dove una sovrabbondante vegetazione in passato poteva fornire rifugio anche ad attività illlegali e dunque costituire un elemento di degrado urbano, il Consorzio ha provveduto ad un intervento di diradamento selettivo delle piante e si occuperà della manutenzione del verde, Alia Spa ha rimosso notevoli quantità di rifiuti di ogni tipo e il Comune ha realizzato accessi controllati con cancelli le cui chiavi sono in distribuzione sia agli sportivi che agli amatori in tutti i punti vendita di caccia e pesca della città o contattando le associazioni di pescatori. Una sinergia di interessi per un investimento totale di circa 50 mila euro.

“Si tratta dell’ennesimo intervento di riqualificazione delle sponde del Bisenzio a Prato – commenta il Presidente del Consorzio Marco Bottino – negli anni, tratto dopo tratto abbiamo investito diverse risorse economiche e professionalità perché il Bisenzio in città fosse sempre più sicuro e bello; da quest’anno il Consorzio assume di nuovo piena competenza, oltre che a monte e a valle, anche sull’intero tratto cittadino in maniera tale da rendere la manutenzione sempre più omogenea e fatta con cura ed attenzione agli aspetti urbani ed ambientali”.

“Ulteriore occasione per la Regione Toscana con l’Assessorato Difesa del Suolo e il Genio Civile Valdarno Centrale per lavorare insieme alle amministrazioni e alle associazioni per portare i cittadini sul Bisenzio come arma per il controllo sociale e un’attenzione sempre maggiore ai temi ambientali” Marco Masi, Dirigente Genio Civile Valdarno Centrale

“Da area degradata che era – spiega l’Assessore del Comune di Prato Cristina Sanzò – tutti insieme siamo riusciti a restituire questo spazio con scorci di natura davvero bellissimi ai pescatori ma anche ai ragazzi e a tutta la cittadinanza che si vorremo sempre di più far riavvicinare al nostro fiume”.

Moreno Borgianni, FIPSAS Prato: “Siamo riusciti a riportare questo campo gara agli antichi splendori e ora come associazioni di pescatori contiamo di ampliare ancora gli spazi gara disponibili per poter ospitare competizioni sempre più importanti, così come faremo già a partire dalle gare delle prossime settimane”.