Sono arrivati due nuovi Eneregreen dotati di braccio falciante per la manutenzione sia dei fiumi più grandi che del reticolo minore con difficoltà di accesso.

Il Consorzio di Bonifica aumenta la propria flotta di macchine operative a servizio del Comprensorio Medio Valdarno: da qualche giorno infatti sono arrivati un nuovo Energreen ILFS1500 con braccio di 12 mt destinato alla sede di Baccaiano, principalmente per lo sfalcio del reticolo Vingone, Greve, Rimaggio, Piana di Settimo ed Arno sx idraulica; l’altro mezzo è un Energreen ILFS1000 con braccio di 7 mt destinato alla sede di Quarrata per lo sfalcio di quel reticolo minore con difficoltà di accesso.

La formazione ha riguardato l’utilizzo dei mezzi e con l’occasione è stato presentato anche il robot telecomandato di Energreen utile per lo sfalcio in ambienti inaccessibili con le macchine operatrici.

Si tratta dell’ennesima acquisizione fatta dal Consorzio per aumentare, rinnovare e migliorare il proprio parco mezzi operativo per renderlo più moderno, e dunque anche più ecologico, oltre che capace di affrontare al meglio tutti i tipi di lavorazione che la complessità dei luoghi e delle condizioni impongono al personale consortile.

“Quando si acquistano strumenti di lavoro nuovi si fa un preciso investimento in maggiore e migliore manutenzione del reticolo – spiega il Presidente del Consorzio Marco Bottino – in questo modo gli operatori consortili possono lavorare con maggiore sicurezza, efficienza ed efficacia a vantaggio di tutti i consorziati contro il rischio idrogeologico”.