La Gora di Montalvo dopo i lavori

Il Consorzio ha appena concluso un importante intervento di manutenzione ed adeguamento funzionale della Gora di Montalvo a monte dellla ferrovia FI-BO a Calenzano.

Sulla Gora di Montalvo, in località Fogliaia a Calenzano, nel tratto in cui scorre parallela alla Via del Pescinale, in direzione nord-sud si erano verificate nel tempo, specie durante le precipitazioni invernali, numerose problematiche connesse sia con l’insufficienza della sezione sia con le profonde erosioni localizzate dovute all’entrata in funzione degli scolmatori fognari che trascinando a valle parecchio materiale eroso avevano determinato una decisa riduzione dello spazio entro cui far scorrere le acque; la Gora inoltre presentava anche problemi di manutenzione a causa della ristretta dimensione delle arginature e della presenza di orti e manufatti vari che impedivano l’accessibilità ai mezzi d’opera consortili.

Con l’intervento appena concluso gran parte dei problemi sono stati risolti, grazie alla riprofilatura della sezione d’alveo e il rivestimento con scogliera in massi ciclopici per evitare ulteriori fenomeni di erosione e deposito dati anche dall’accentuata pendenza del canale. Il ringrosso arginale realizzato in destra e sinistra alla gora avrà invece la funzione di formare una pista per permettere la manutenzione mediante mezzi d’opera tanto che all’inizio della gora una breve aggiunta di un tratto di tubazione servirà da attraversamento per i mezzi d’opera che saranno poi impegnati ogni anno nella la manutenzione delle sponde.

“L’investimento complessivo è stato di circa 80 mila euro interamente finanziati dal contributo consortile – spiega il Presidente del Consorzio Marco Bottino – e va a risolvere una situazione piuttosto delicata migliorando notevolemnte la manutenzione e la sicurezza della gora e di tutta la zona a margine dell’abitato di Calenzano”.

“Con questo intervento risolviamo i problemi fognari registrati nella zona della Fogliaia – ha commentato il Vicesindaco Alberto Giusti -, che erano causati dalla mancata ricezione delle acque dalla gora nella zona della ferrovia. Con gli interventi previsti in piazza della Costituzione arriveremo anche a migliorare la regimazione delle acque piovane in quell’area”.