Una nuova pista a servizio della bonifica corre per 10 km lungo il Torrente Turbone, tra Montespertoli e la frazione Turbone del Comune di Montelupo Fiorentino

Inaugurato lato Montespertoli il tracciato, nato dalla sinergia tra Consorzio, Comuni di Montespertoli e Montelupo Fiorentino e Regione Toscana, con la funzione primaria di garantire al Consorzio l’accessibilità al letto del torrente per le necessarie operazioni di controllo e di gestione del corso d’acqua.

Si tratta però di un intervento di tipo integrato – vale a dire progettato tenendo conto degli aspetti idraulici, di difesa del suolo, di tutela di fauna e flora – che ha visto anche la realizzazione di opere in scogliera sul fondo e sulle sponde mirate alla mitigazione dei fenomeni erosivi che si sono verificati sul torrente Turbone negli anni recenti. Tra gli obiettivi dell’intervento, infatti, ci sono la rinaturalizzazione fluviale e l’incremento di una fascia riparia protetta, a tutela della biodiversità e per questo nel realizzare il tracciato è stata acquisita a demanio regionale un’ampia fascia golenale in modo da ampliare notevolmente la pertinenza fluviale.

Complessivamente si è trattato di un’opera del costo, incluse le acquisizioni dei terreni, di oltre 1.400.000 Euro, interamente coperto con il tributo consortile.

“La pista del Turbone è un nuovo, importante, tassello del nostro lavoro nella valle della Pesa. Con questa opera non solo risolviamo alcune criticità di tipo idrogeologico, ma permettiamo a tutti di vivere ancora più da vicino un angolo incantevole di Toscana – commenta il Presidente del Consorzio Marco Bottino – è importante precisare che anche questo percorso, come tutte le piste di servizio del Consorzio, può essere soggetto anche a periodici allagamenti; è riservato al transito esclusivo dei mezzi operativi del Consorzio o dei frontisti autorizzati; non è configurabile come una pista ciclabile ai sensi del codice della strada, in quanto non ne possiede le caratteristiche. Ciò nonostante, trattandosi di un’area pubblica, tutti possono liberamente accedervi a piedi o in bicicletta per un’escursione di grande valore ambientale e paesaggistico. Indispensabili prudenza e responsabilità, come per qualunque attività in ambienti naturali non protetti come il mare o la montagna”.

“Questa opera del Consorzio di Bonifica permette di riavvicinare la cittadinanza a una vallata meravigliosa come la valle del Turbone. La pista di servizio consente di recuperare fruibilità pubblica, consente ai cittadini di potersi immergere nella natura e consente al Consorzio di essere ancora più efficiente con le manutenzioni e la messa in sicurezza idraulica. Penso che questo percorso possa essere anche occasione di sviluppo per le tante aziende agricole che su di esso si affacciano con i loro vigneti. Come Amministrazione abbiamo il compito di collaborare con il Consorzio di Bonifica affinchè si promuovano questo tipo di interventi e si aiuti la popolazione a rivivere la natura lungo i corsi di acqua.” aggiunge il Sindaco di Montespertoli, Alessio Mugnaini.