Brana a Badia a Pacciana 16.12.2022

Monitoraggio dei livelli, delle opere e delle sistemazioni idrauliche e supervisione sul corretto funzionamento degli impianti idrovori: nel pistoiese situazione maggiormente critica, sorvegliati speciali la Brana a Agliana e tracimata a Badia a Pacciana (Pistoia), lo Stella a Quarrata e tutto il bacino dell’Ombrone Pistoiese

I livelli idrometrici si sono innalzati molto velocemente nel tardo pomeriggio e nella serata su tutto il comprensorio del Medio Valdarno e in particolare sul versante pistoiese dove si è passati da condizioni di deflusso quasi irrilevanti ai secondi e terzi livelli di guardia balzando anche di 3-5 metri in poche ore.

Brana, Stella, Quadrelli e Ombrone i corsi d’acqua cresciuti più velocemente e che hanno registrato le maggiori criticità; il personale delle squadre di reperibilità del Consorzio hanno monitorato fin dal pomeriggio l’evolversi della situazione, supervisionando il corretto funzionamento delle principali stazioni di pompaggio dei sistemi di acque basse, come l’impianto idrovoro di Castelletti a Signa  a servizio della Piana Fiorentina e Pratese o il sistema tra la Senice e il Quadrelli a Quarrata.

Oltre al servizio di reperibilità in perenne contatto con le strutture del Genio Civile della Regione Toscana e con le Amministrazioni comunali territoriali, si sono recati nel Pistoiese anche il Direttore Ing. Iacopo Manetti e il Presidente Marco Bottino del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno per seguire da vicino la delicata situazione.

La principale criticità si è registrata a Badia a Pacciana, comune di Pistoia, a causa della tracimazione del Torrente Brana che ha riversato le acque che non sono riuscite a passare sotto il ponte sulle strade e campagne limitrofe; alla mezzanotte il picco di piena sembrava ormai superato e le esondazioni terminate.

Altre situazioni di allagamento localizzato si sono registrate in relazione a sottoattraversamenti e altre infrastrutture urbane non correlate al reticolo idrografico in gestione al Consorzio di Bonifica.

Le condizioni meteo seppur al momento in miglioramento, prevedono criticità elevate anche per le prime ore e la giornata di venerdì 17 dicembre per poi migliorare a partire da sabato 18.