L’assessore Giorgio: “Momento decisivo: serve alleanza fra istituzioni e cittadini”

Un invito all’uso responsabile della risorsa idrica arriva dall’assessore all’Ambiente e transizione ecologica Andrea Giorgio nel giorno in cui la Regione Toscana proclama lo stato di emergenza regionale. “La proclamazione dello stato di emergenza regionale è una sveglia per tutti noi: il cambiamento climatico ci riguarda da vicino e ci deve vedere in prima linea per una transizione che sia giusta ed equa ma che sia anche il più veloce possibile. E’ un momento decisivo: serve un’alleanza fra istituzioni e cittadini” ha detto l’assessore Giorgio. “Serve da un lato la lungimiranza della politica, perché a Firenze non c’è al momento emergenza grazie a scelte lungimiranti fatte anni fa – ha aggiunto – scelte che oggi dobbiamo fare rispetto a tantissimi elementi che ci porteranno alla transizione, fra cui il piano dei rifiuti, l’efficientamento energetico, lo scudo verde e il ripensamento generale del sistema pubblico dei trasporti. Dall’altro serve l’impegno di tutti i cittadini, anche di quelli che da questa emergenza non sono toccati, per tenere comportamenti responsabili e riuscire a dare il proprio contributo nella sfida epocale che abbiamo davanti: ricostruire un rapporto positivo con il nostro ecosistema che è condizione fondamentale per la vita di tutti. Invitiamo quindi i cittadini a comportamenti più virtuosi con una limitazione dei consumi e ad un uso responsabile della risorsa idrica anche da noi dove non siamo al momento in una vera e propria emergenza e a consultare sul sito del Comune ( all’indirizzo https://ambiente.comune.fi.it/dalle-redazioni/buone-pratiche-di-risparmio-idrico ) il decalogo con le buone pratiche e a sentirsi protagonisti di una partita fondamentale”. (sp)