Nuovo allestimento per la mostra ideata e prodotta dal Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno dedicata alle acque a trasformazioni del territorio pistoiese: pannelli e video ricostruzioni temporali adesso visitabili là dove un tempo scorrevano le acque della Brana

L’antico percorso del Torrente Brana che attraversa gran parte del centro storico di Pistoia ospita nelle prossime settimane la mostra prodotta dal Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno DISEGNI D’ACQUA – ACQUE E TRASFORMAZIONI DEL TERRITORIO.

Si tratta di un nuovo allestimento del lavoro che il Consorzio ha condotto in collaborazione con enti e professionalità altamente qualificate, sotto il coordinamento di LabGeo, Dipartimento di Storia Archeologia Geografia Arte e Spettacolo (SAGAS) dell’Università degli Studi di Firenze per spiegare com’era Pistoia 2 milioni d’anni fa – praticamente tutta un lago – e come le acque e l’ingegno umano profuso per la loro gestione e miglior utilizzo abbia formato e trasformato la città e l’intera pianura circostante fino ai giorni nostri.

Il più lungo percorso ipogeo della Toscana, curato e gestito dall’Istituto Ricerche Storiche e Archeologiche di Pistoia, mostra le fasi storiche della costruzione ed espansione dell’antico Ospedale del Ceppo con deviazione di acque e gore irrigue, inglobamento di ponti e mura civiche e pertanto le ricerche e le elaborazioni di virtual landscaping di DISEGNI D’ACQUA trovano qui una sistemazione particolarmente adatta e legata al complesso rapporto tra acqua, nascita e trasformazione nel tempo della città di Pistoia.

Lunedì 3 giugno alle ore 11 la visita guidata di presentazione alla presenza dei rappresentanti del Consorzio e della autorità ma la mostra ha già conosciuto la visita di numerosi classi delle scuole del territorio prima della fine dell’anno scolastico e resterà disponibile al pubblico in questa nuova sede pistoiese per i mesi di giugno e luglio.

Per maggiori informazioni: www.disegnidacqua.it e www.irsapt.it/it/pistoia-sotterranea/