Da sin. Fanfani, il DG Ing. Manetti, il Presidente Marco Bottino, l'Ing. Angelica Bruno

Maurizio Fanfani, escavatorista di lungo corso, raggiunge l’eta della pensione salutato dal Presidente Marco Bottino, dal Direttore Generale Ing. Iacopo Manetti e dai colleghi della sede operativa di Baccaiano, riferimento per il Chianti e la Valdelsa

Un brindisi e la consegna di un attestato di riconoscimento della lunga carriera di lavoro a servizio dell’attività di bonifica: al Consorzio dal 2005, Maurizio Fanfani è da sempre stato Operatore Specializzato Movimento di Macchine e dunque impegnato nella movimentazione terra per il ripristino delle erosioni di sponda, la realizzazione e riparazione di arginature, la creazione di scogliere in massi ciclopici e altre piccole e grandi opere di difesa spondale.

Adesso la meritata pensione salutato dai colleghi della sede operativa di Baccaiano a cui si sono voluti aggiungere per l’occasione anche il Presidente Marco Bottino e il Direttore Generale Ing. Iacopo Manetti che hanno voluto omaggiare l’impegno e la dedizione di uno degli escavatoristi che negli anni ha contribuito a tante e tante sistemazioni idrauliche dapprima, col vecchio Consorzio Toscana Centrale, sui corsi d’acqua del Chianti e della Valdelsa e poi su tutto il Medio Valdarno.

“Ci tengo a fare un ringraziamento particvolare ai colleghi per tutto quello che abbiamo fatto insieme con grande passione e spirito di squadra” è il commento di Maurizio Fanfani che ora, oltre al meritato riposo, avrà modo di dedicarsi a mountain bike e motori, tra gli sport che più lo appassionano.