Presentato il progetto di rivalorizzazione del greto sull’Arno con un percorso espositivo sui reperti romani recentemente rinvenuti, racconti sulla storia di Firenze e dei Canottieri e fiori della Società Toscana di Orticoltura

Una bella giornata di primavera ha fatto da cornice alla conferenza di presentazione del progetto “Ambiente e Cultura” a Firenze, presso la sede della Società Canottieri Firenze.

L’iniziativa prevede la valorizzazione dei resti marmorei – colonne e frammenti della Firenze romana – rinvenuti durante i recenti lavori di riprofilatura del profilo arginale realizzati dal Consorzio di Bonifica Medio Valdarno, che sta contribuendo insieme alla Soprintendenza al rilievo e catalogazione dei reperti che entreranno poi a far parte di un percorso espositivo che la Società Canottieri Firenze sta ideando per raccontare, anche grazie a nuovi strumenti smart come i QR code, la storia della Società Canottieri, della città di Firenze e del suo fiume.
Con l’occasione è stato festeggiato anche il ritorno della Mostra dei Fiori nel centro della città, che si terrà nella zona del greto adiacente Piazza Mentana nei giorni 24 e 25 Aprile per celebrare
l’anniversario della liberazione d’Italia.

Alla conferenza sono intervenuti Cecilia Del Re, Assessore all’Ambiente del Comune di Firenze; Cosimo Guccione, Assessore allo Sport del Comune di Firenze; Marco Bottino, Presidente del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno; Michele Nannelli, Presidente della Società Canottieri Firenze; Monica Salvini, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città
metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato; Alberto Giuntoli, Presidente della Società Toscana Floricultura.