Confermata, in occasione di questo primo passaggio stagionale, l’attenzione all’habitat naturale fluviale con il mantenimento di una fascia vegetata a contatto con l’acqua luogo privilegiato per il rifugio e la riproduzione di numerose specie animali

Lavori in corso nella piana pistoiese, dove secondo il programma condiviso con la Regione Toscana il Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno sta eseguendo il primo passaggio delle dei lavori di sfalcio dei fossi di acque basse in sinistra idraulica del Torrente Ombrone Pistoiese nei comuni di Agliana e Pistoia.

“Si tratta, lo ripetiamo, di manutenzioni programmate per il mantenimento sgombro e la vigilanza sulle condizioni strutturali delle strutture arginali e sul corretto funzionamento, senza ostacoli, delle varie valvole e sistemazioni di regolazione idraulica – spiega il Presidente del Consorzio Marco Bottino – Tuttavia, consapevoli della stagione riproduttiva in corso per diverse specie animali, in questo primo passaggio di inizio estate gli operatori del Consorzio o delle imprese a cui sono affidate le lavorazioni in appalto sono particolarmente attenti nel cercare di impattare il meno possibile sull’habitat fluviale, verificando per quanto possibile la presenza di nidi di avifauna, rimuovendo eventuali rifiuti prima che vengano trinciati e lasciando comunque laddove possibile una fascia delle dimensioni variabili ma di almeno un metro di vegetazione intatta al ciglio interno di sponda”.