Immagini dalla video ispezione

Un cedimento del terreno soprastante insospettisce cittadini e tecnici del Comune, Genio Civile e Consorzio di Bonifica che, eseguita la video ispezione, individua e risolve il problema.

D’improvviso un avvallamento e poi una voragine di quasi un metro nel terreno di una proprietà privata nell’antico borgo di Valmaggiore a Abbiadia Isola, comune di Monteriggioni. Di qui la segnalazione al Comune che a sua volta si rivolge al Consorzio di Bonifica Medio Valdarno perché di lì passa un canale sotterraneo che serve per far defluire le acque dal piano campagna di quell’abitato rurale; sotto l’apertura la mancanza di terra appare subito molto più ampia, circa 8 mq con il rischio che sopra vi siano solo poche decine di centimetri di terra trattenuta solo dalle radici di un albero.

Il Consorzio di Bonifica, fatti i dovuti sopralluoghi congiunti con il Comune e l’ufficio competente del Genio Civile si è reso disponibile ad effettuare prima una video ispezione su tutta la lunghezza del tunnel per verificare eventuali ostruzioni al regolare deflusso delle acque e poi il necessario intervento di ripristino.

Ma come intervenire? Dapprima si è provveduto al taglio della vegetazione nell’area oggetto dei lavori e allo sfalcio dei 4 pozzi di ispezione presenti lungo il tratto tombato; poi con la videoispezione si è verificata la presenza di ostruzioni e dunque si è passati allo scavo della zona interessata dal cedimento con la rimozione del materiale escavato e presente sul fondo; da ultimo si è passati alla fase di chiusura della voragine con nuovi elementi scatolari in cemento armato oltre a vari altri interventi di manutenzione o alle altre camere di ispezione presenti su tutto il tracciato.

“Un lavoro di importo economico totale non grandissimo, circa 20 mila euro – commenta il presidente del Consorzio di Bonifica Marco Bottino – ma di grande valore sia dal punto di vista della sicurezza, e non solo idraulica, del borgo abitato sia dal punto di vista storico-culturale perché ha permesso di riscoprire un cunicolo scavato nella roccia, con volte in mattoni, testimonianza dell’antica opera di bonifica del passato, nuovamente riportata a funzionalità grazie alle pronte e attuali cure del Consorzio di Bonifica Medio Valdarno”.

“Ringrazio il Consorzio di Bonifica per l’accuratezza del lavoro svolto – dichiara il Sindaco di Monteriggioni Andrea Frosini – che ha consentito il ripristino della situazione evitando l’insorgenza di rischiosi problemi per la comunità locale”.