La presentazione delle ultime nuove adesioni, tra cui quella del Consorzio, all'assemblea nazionale di PA Social 2019

Il Presidente Marco Bottino: “Siamo il primo consorzio di bonifica italiano ad aderire all’associazione per la promozione della comunicazione pubblica nel segno della informazione, trasparenza e innovazione”.

Il Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno ha aderito a PA Social – Associazione italiana per la nuova comunicazione dedicata allo sviluppo della nuova comunicazione, anche attraverso social network, chat e tutti gli strumenti innovativi messi a disposizione dal web, con l’obiettivo di rendere la comunicazione pubblica delle istituzioni centrali e periferiche sempre più efficace e a portata di cittadino e di crescere e rafforzare il percorso di crescita di una rete nazionale della nuova comunicazione.

Per il Consorzio, promuove azioni di conoscenza della propria attività mediante l’utilizzo di idonei mezzi di comunicazione e con periodiche iniziative di informazione è prima di tutto un obbligo statutario ma considerata anche l’importanza strategica della comunicazione in termini di trasparenza e di informazione di servizio, specie in situazioni di emergenza idrogeologica il Presidente ha decretato l’ingresso in PA Social per fare ancora di più e sempre meglio.

Prendere parte alle attività di PA Social potrà servire infatti al Consorzio per far partecipare il proprio personale dedicato all’informazione, comunicazione, trasparenza e relazioni con il pubblico a corsi e seminari di formazione, workshop, studi, ricerche, analisi, conferenze, convegni ed incontri pubblici, libri, pubblicazioni e iniziative editoriali in materia di comunicazione pubblica.

L’adesione del Consorzio è stata salutata con piacere anche durante l’assemblea nazionale di PA Social di Roma, primo appuntamento di approfondimento e formazione a cui ha preso parte il Consorzio.

“Siamo il primo consorzio di bonifica d’Italia ad aderire all’associazione – spiega il Presidente del Consorzio Marco Bottino – e lo facciamo perché da molto tempo siamo orientati con professionalità dedicate verso una dinamica comunicazione pubblica e perché, in stretto rapporto con la nostra associazione regionale e nazionale ANBI, vogliamo condividere e promuovere con molti altri consorzi di bonifica d’Italia l’esperienza della comunicazione digitale a servizio della bonifica”.