Oggi la firma di presa in carico dei lavori da parte del rappresentante dell’impresa dopo che nei giorni scorsi era stato ufficializzato l’esito della gara in favore della Italscavi di Scandicci. E il Presidente del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno, Marco Bottino annuncia a breve un nuovo incontro sul posto, nell’ambito del percorso partecipativo del Contratto di Fiume della Pesa.

Un rapido sopralluogo e per il momento la sola formalità della firma del verbale di consegna dei lavori: questo per adesso il primo passaggio ufficiale verso l’inizio dei lavori per il sistema di laminazione e riqualificazione del torrente Pesa nella bassa valle tra Montelupo e Lastra a Signa.

Nelle prossime settimane si procederà poi con l’allestimento del cantiere e con tutte le operazioni preliminari, come ad esempio la bonifica bellica, prima dell’inizio dei lavori veri e propri di movimento terra che si prevedono per la prossima bella stagione tra la primavera e l’estate, quando le condizioni meteo e di portata del corso d’acqua saranno più favorevoli

“Si tratta di un grande intervento strategico che insieme all’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Centrale il Consorzio ha reso concreta grazie al lavoro di progettazione, procedura di gara ed affidamento e adesso direzione esecutiva degli interventi che per questo primo lotto valgono poco meno di 1,5 milioni di euro per una durata complessiva di 1 anno – spiega il Presidente del Consorzio di Bonifica Marco Bottino – Nei prossimi giorni vogliamo promuovere un nuovo sopralluogo partecipativo con i partecipanti al Contratto di Fiume della Pesa, perché siano condivisi tutti i passaggi di questo che è sicuramente uno dei più grandi e innovativi cantieri della valle della Pesa”.