Il Consorzio di Bonifica Medio Valdarno ha consegnato nei mesi scorsi ad Agenzia Entrate Riscossione circa 150 mila posizioni contributive non pagate su avviso bonario di varie annualità e nelle scorse settimane le relative cartelle di pagamento sono state recapitate in gran numero, con qualche solita difficoltà di notifica e alcuni interrogativi provenienti da diverse parti.

In una recente nota il Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno ha chiarito la questione spiegando bene come funziona la procedura: il Consorzio fa sempre precedere l’emissione delle cartelle esattoriali da una fase di riscossione bonaria tramite l’invio di avvisi di pagamento. Al termine di questa fase il Consorzio elabora il ruolo di coloro che non hanno aderito alla fase bonaria e lo consegna ad Agenzia delle Entrate Riscossione per l’emissione delle cartelle. In questo modo negli anni abbiamo ridotto la cartellazione a meno del 20% del totale della contribuenza con l’obiettivo di ridurre sempre di più questa percentuale, essendo la cartella esattoriale uno strumento più rigido e costoso sia per i consorziati sia per il Consorzio.

Bisogna ricordare che una volta consegnato il ruolo ad Agenzia Entrate Riscossione, è quest’ultima che gestisce tempi e modalità di notifica delle cartelle di pagamento che, peraltro, non è detto siano relative al solo contributo dovuto al Consorzio. Agenzia delle Entrate Riscossione, di solito, mette insieme infatti i vari “debiti” del contribuente e invia un’unica cartella; il Consorzio comunque non gestisce in alcun modo tale fase di riscossione.

In questi giorni Agenzia Entrate Riscossione sta continuando a notificare le cartelle di pagamento suddette: la procedura di notifica prevede che, in caso di irreperibilità relativa del destinatario, cioè di situazioni di temporanea assenza, o incapacità o rifiuto delle persone legittimate a ricevere gli atti in luogo del destinatario, Agenzia Entrate Riscossione (Ente notificante) procede alla notifica mediante deposito dell’atto nella casa comunale, affissione dell’avviso di deposito in busta chiusa e sigillata alla casa di abitazione, ufficio o azienda del contribuente ed invio di raccomandata con avviso di ricevimento per informare il contribuente degli adempimenti effettuati.

Il Consorzio fa sapere infine di rimanere a disposizione per ogni ulteriore chiarimento, ricordando che sul sito istituzionale del Consorzio www.cbmv.it sono disponibili tutti gli atti e le informazioni relative al contributo di bonifica; è altresì a disposizione il numero verde 800672242 attivo dal lunedì al sabato. Qui invece i contatti di Agenzia delle Entrate Riscossione: https://agenziaentrateriscossione.gov.it/it/Contatti/