Tra le funzioni del Consorzio di Bonifica, la manutenzione ordinaria del reticolo di gestione, delle opere di bonifica e delle opere idrauliche, oltre che l’esercizio e vigilanza sulle opere di bonifica, costituiscono una parte di notevole rilevanza.

Per lo svolgimento di tali funzioni, ed in particolare per l’attività di esercizio delle opere di bonifica, vi è stata la necessità di organizzare un servizio di reperibilità programmata che permetta di assicurare il funzionamento delle opere e degli impianti anche in situazioni di piena al di fuori del normale orario lavorativo.

Inoltre, la normativa riconosce alla Regione la possibilità di avvalersi dei consorzi di bonifica per l’esercizio delle proprie funzioni relative alla manutenzione ed esercizio delle opere idrauliche di seconda categoria, pronto intervento, servizio di piena e vigilanza ecc. su tutto il reticolo idrografico.

In questo contesto ha assunto notevole rilevanza la definizione di un accordo aziendale che attualmente consente di garantire la programmazione di un servizio di reperibilità attivo 24 ore su 24, per l’intero anno, con una squadra di 12 fra tecnici ed operatori pronti ad intervenire.


Chi fa funzionare il Consorzio. 4.000 ore di formazione dal 2014

Dal 2014 è stato effettuata l’elaborazione di una serie di procedure operative e ordini di servizio destinati al personale, con lo scopo di esaminare le procedure di sicurezza da seguire nel caso di attività con attrezzature pericolose e comportamenti corretti durante gli interventi in prossimità di manufatti.

Nel corso degli anni sono state investite circa 4.000 ore nell’attuazione di corsi di formazione e addestramento, con l’obiettivo principale di rendere l’operatore consapevole che lo svolgimento della propria mansione nel rispetto delle norme garantisce la propria sicurezza e quella dei colleghi.


Chi fa funzionare il Consorzio. Lavorare sicuri

Dal 2014 ad oggi l’impegno per la sicurezza dei lavoratori è stato sempre al primo posto, con un incremento della formazione del personale e la nomina di 7 responsabili delle attività di sorveglianza negli uffici, nei centri operativi e presso gli impianti del Consorzio. Sono stati nominati 14 addetti all’emergenza di primo soccorso aziendale e 23 addetti all’emergenza incendi suddivisi nelle varie sedi consortili. È stato eletto il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, riconfermato nell’anno 2018.

La pubblicazione completa I PRIMI CINQUE ANNI DI CBMV / 2014-2018 (PDF) è scaricabile da qui.