Cala drasticamente la produzione di rifiuti indifferenziati, passati in poco tempo da 500 a 200 t/mese

Nel corso del mese di aprile nel comune di Signa, con i sistemi di raccolta rifiuti a regime su tutto il territorio comunale (porta a porta integrale in alcune zone e sistema misto in altre) la percentuale di raccolta differenziata ha raggiunto il 71,09%. Sono stati infatti raccolte, durante il mese scorso, 499 tonnellate di rifiuti differenziati avviati a riciclo o compostaggio mentre il quantitativo di rifiuti residui non differenziati raccolti si è attestato a 203 tonnellate, il minimo raccolto da sempre di questa frazione. La produzione dei rifiuti residui non differenziati è infatti calata drasticamente: si è passati dalle 518 tonnellate raccolte nell’aprile 2018 alle 203 dell’aprile 2019. Anche la produzione complessiva dei rifiuti è scesa, passando dalle 802 tonnellate totali del mese di gennaio scorso alle 702 di aprile c.m..

Secondo l’Assessore all’Ambiente del comune di Signa questi primi dati sono incoraggianti sulle quantità complessive raccolte e sulla percentuale di Raccolta Differenziata e ci indicano, pur con alcune criticità che stiamo affrontando e monitorando insieme ad Alia, che la strada intrapresa è quella giusta perché ci poniamo tra i comuni che hanno raggiunto, e che contano di superare nel corso del 2019, l’obiettivo che la Regione Toscana si è data per il 2021, ovvero il 70% di Raccolta Differenziata.

Fonte: Alia Spa – Servizi Ambientali