Via a una nuova fase di lavori per la realizzazione del ponte sull’Orme. Si tratta della terza fase del cantiere, in direzione Firenze, dal km 20 + 280 al km 22 + 180 per circa 1900 metri.

Nei giorni scorsi, nel rispetto del cronoprogramma iniziale, sono terminati i lavori di realizzazione dei micropali necessari al consolidamento delle spalle di appoggio: nel dettaglio, sono stati ultimati mediante la realizzazione di due ordini di chiodature, una superiore, nella prima fase, per una lunghezza di 12 metri, e l’altra, inferiore, di 8 metri. Dall’avvio del cantiere a oggi sono state eseguite e completate quindi la risoluzione delle interferenze con il tracciato dei pubblici servizi, la demolizione dell’impalcato e delle ‘spalle’, la risagomatura degli argini in prossimità del ponte e la realizzazione delle chiodature su entrambe le spalle nei due ordini.

A partire da mercoledì 2 novembre 2022, scattano i lavori propedeutici all’arrivo delle travi che sosterranno il nuovo impalcato. Si apre infatti la fase dell’armatura e del getto in calcestruzzo delle selle di appoggio dell’impalcato, lavorazioni che verranno eseguite da una ditta specializzata. Appena il getto in calcestruzzo sarà maturato, tutto sarà predisposto per l’arrivo e la posa delle travi che sosterranno il nuovo impalcato del ponte.

Intanto, nell’ottica di ridurre al minimo i disagi relativi al traffico che si verificano in particolare nella zona di via XI Febbraio, piazza Toscanini e via Cherubini, continua il servizio di viabilità da parte della polizia municipale dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa